Home

In Italia da diversi anni gli operatori della riabilitazione si stanno impegnando ad offrire un servizio sempre più basato sull’evidenza: anche nel “settore ausili” diversi studi sono nati per ricercare e adattare  strumenti per migliorare il processo di valutazione o per verificarne l’efficacia dell’intervento.  Gli strumenti riportati in questo portale si stanno rapidamente diffondendo nel contesto italiano e sono tutti stati approvati nella versione italiana dagli autori delle versioni originali. Alcuni curatori di questo sito hanno partecipato ai processi di traduzione e adattamento-validazione degli strumenti e li continuano ad utilizzare e a diffondere.
Per ogni test sono indicate le condizioni di utilizzo e le relative pubblicazioni ed è disponibile il download. Il portale nasce come risorsa aperta e gratuita per condividere strumenti ed esperienze con tutti gli operatori della riabilitazione che si occupano di valutazione ausili. Non vi è alcun fine commerciale o a scopo di lucro.

E’ consigliato l’utilizzo degli strumenti nella versione scaricabile da questo sito: ogni variazione/ personalizzazione di forma o contenuto ostacolerebbe la raccolta dati per continuare i processi di validazione e quindi l’utilizzo a fini scientifici.

Gli strumenti riportati in questo portale sono il frutto degli studi preliminari condotti nell’ambito delle Tesi di Laurea degli studenti di Terapia Occupazionale e di Fisioterapia dell’Università di Modena e ReggioEmilia, dell’Università di Bologna, dell’Università di Ferrara e dell’Università La Sapienza di Roma. In particolare si ringraziano i colleghi: Caterina Paolini, Mariele Colucci, Sabrina Cantelli, Giorgia Orizio, Guido Alfredo Muscari, Francesca Minardi. Si ringraziano anche gli operatori dei Centri ausili del Polo Tecnologico regionale per le disabilità di Corte Roncati a Bologna e tutti i relatori/correlatori che hanno fornito un importante contributo all’elaborazione e al supporto delle tesi, in particolare si ringraziano: Gianantonio Spagnolin, Marco Colombo, Laura Menna, Roberta Vannini, Lorenzo Desideri e Giovanni Galeoto.